Location

Luogo dell’evento

 

Stazione Leopolda

Piazza Guerrazzi – Pisa

Tel. +39 050 21531 / Fax +39 050 2207886

www.leopolda.it

 

www.leopolda.it

 

 

www.leopolda.it

 

DISTANZE

Dal centro / Dal centro città: 800 m

Dalla stazione / Dalla stazione ferroviaria: 600 m

Dall’aeroporto / Dall’aeroporto di Pisa: 4 km

Dall’autostrada / Dall’autostrada: 1 km

Dalla fermata / Dalla fermata dell’autobus: 50 m

 

La Stazione Leopolda è un centro culturale ospitato in un’antica stazione ferroviaria costruita alla fine del XIX secolo, che promuove eventi, mostre, spettacoli, conferenze, laboratori e attività ricreative.
La gestione della struttura è stata affidata dal Comune di Pisa alla Casa della Città Leopolda, un’associazione no profit di secondo livello fondata nel 1999 dalle associazioni che promuovevano il progetto di trasformazione del vecchio mercato e hanno collaborato al progetto europeo per il suo lavori di recupero.
Il centro culturale è stato inaugurato nel 2002 e comprende: la sala storica, una sala conferenze, un centro multimediale, una sala prove di teatro e danza, un negozio di prodotti della catena di approvvigionamento alimentare e una piazza interna.


 

Benvenuti a Pisa, benvenuti a Pisa!

Una delle grandi città italiane di storia e arte, Pisa è giustamente famosa per la sua Torre pendente e Piazza dei Miracoli. Ma c’è una parte meno conosciuta del suo patrimonio che vale anche la pena di scoprire: il centro storico con i suoi palazzi rinascimentali, le case a torre medievali, le chiese romaniche e gotiche e il labirinto di strade strette e piccole piazze che fiancheggiano le spianate del lungofiume. C’è molto da vedere qui: Piazza dei Cavalieri con la sua omonima chiesa e l’imponente facciata a graffito del Palazzo della Carovana, i giardini botanici e il Museo Nazionale di San Matteo, con la sua collezione unica di 12 ° e 13 ° secolo capolavori. Ma Pisa è anche una città giovane e dinamica, con la sua università (fondata nel 1343) e prestigiosi istituti di ricerca: la Scuola Normale Superiore, la Scuola Superiore Sant’Anna, e il CNR (National Research Council). Ha molto da offrire anche in termini di tempo libero.

Ottimi negozi in Corso Italia e sotto i portici di Borgo Stretto e autentiche trattorie intorno al mercato in Piazza delle Vettovaglie. Una breve gita in barca lungo l’Arno è il parco naturale di San Rossore, un’area protetta che è dedicata alla macchia e alla flora mediterranea.

PISA, ARTE E CULTURA

Pisa è la città di Galileo e la Torre Pendente. Ma offre molto di più oltre, e richiede davvero qualche giorno per accogliere tutte le sue attrazioni. La città è cresciuta su un’ansa del fiume Arno e il fiume fa da cornice ai palazzi dell’epoca granducale, alle chiese romaniche e gotiche, alle fortezze medievali e rinascimentali.

Una volta Pisa era una tappa obbligata per i grandi turisti dell’aristocrazia europea, e molti autori – italiani ed europei – hanno scritto del fascino che la città esercitava su di loro.

Affacciati sull’Arno si trovano numerosi musei: il San Matteo, il Palazzo Reale, il Museo della Grafica e il Palazzo Blu, sede principale per mostre itineranti. L’area tra Piazza dei Miracoli e il fiume è il cuore medievale della Repubblica Marinara di Pisa, mentre Piazza dei Cavalieri, costruita durante il Rinascimento, è il simbolo della dominazione medicea. La piazza fu commissionata da Cosimo I dei Medici e prende il nome dai cavalieri dell’Ordine di Santo Stefano. Distribuita da Giorgio Vasari, la piazza è fiancheggiata da importanti palazzi e chiese del periodo granducale, tra cui il Palazzo dei Cavalieri con la sua imponente facciata, ora occupata dalla prestigiosa Scuola Normale Superiore.

Le chiese di Pisa meritano una visita: la piccola chiesa gotica di Santa Maria della Spina sulle rive dell’Arno, Santo Sepolcro, costruita su una pianta ottagonale in emulazione della Chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme, San Paolo a Ripa d’Arno (noto come il Duomo Vecchio o antica cattedrale), e le chiese di Santa Caterina d’Alessandria, San Francesco, San Michele in Borgo e San Pierino in Vinculis con la sua cripta. Da non perdere anche il Museo del Calcolo con la sua collezione di calcolatrici, l’Orto Botanico (il più antico orto botanico universitario d’Europa), il murale Keith Haring (l’ultimo lavoro dell’artista americano in Europa) e l’Ancient Ships, con un tour guidato che esplora questo importante sito archeologico che è stato recentemente riportato alla luce.

giardino botanico

I giardini botanici dell’Università di Pisa furono creati nel 1543 dal medico e botanico

Luca Ghini. Sono i giardini botanici universitari più antichi d’Europa. Originariamente situato vicino al

Cantieri medicei, nel 1563 furono trapiantati alla periferia nord-orientale del centro storico della città,

prima di trasferirsi nella loro posizione attuale nel 1591.

 

Mare, colline, storia, arte, buon cibo e vino.

Una miscela perfetta per un incontro

Pisa e il suo territorio ti stanno aspettando.

Pisa è il punto di partenza per scoprire un’area non attraversata dal turismo di massa, ma sorprendente per la varietà del suo paesaggio incontaminato e ben conservato.

Le stazioni termali di Casciana Terme, San Giuliano Terme e Uliveto Terme offrono relax, trattamenti e benessere tutto l’anno.

Le “strade del vino e dell’olio d’oliva” attraversano il territorio e offrono ospitalità soprattutto in case coloniche. I viaggiatori fermano una cantina e un frantoio per una degustazione, godono il paesaggio tra colline, vigneti, ulivi. Durante tutto l’anno vengono organizzati festival gastronomici o mercati nei vecchi villaggi rurali disseminati nella zona.

Parlando di cibo, San Miniato, in cima a una collina a metà strada tra Pisa e Firenze, celebra ogni novembre il mercato nazionale del tartufo bianco, una combinazione ideale tra storia e buon “slow food”.

Verso sud, le Valli Cecina ed Epoca si distinguono sia per le dolci colline che per il paesaggio originale della “valle del diavolo”, un’area geotermica con getti di vapore e fumarole. Percorsi panoramici che si snodano attraverso un paesaggio incontaminato conducono a castelli medievali, ville, chiese e villaggi, a un’atmosfera senza tempo dominata da Volterra, un gioiello di arte e architettura etrusca, romana, medievale e rinascimentale. Entra in un negozio di alabastro o in un laboratorio per vedere come gli artigiani continuano una tradizione secolare.

Volterra significa un tuffo nel passato, in una delle zone più incontaminate della regione, ma vicino a importanti centri d’arte.


 

ARRIVARCI:

CON L’AEREO

www.pisa-airport.com

L’aeroporto Galilei International Airport si trova a circa 1 km dal centro città, all’uscita Pisa Aeroporto della superstrada Firenze – Pisa – Livorno (SGC FI-PI-LI) e all’autostrada A12 Genova-Rosignano. Il centro città è raggiungibile in pochi minuti con i treni che collegano il terminal ferroviario dell’aeroporto con la stazione di Pisa Centrale.

Pisa Mover

Entro il 18 marzo 2017, a meno di 40 metri dal Terminal passeggeri dell’Aeroporto di Pisa, è disponibile il nuovo servizio People Mover ad alta velocità completamente automatico per i collegamenti diretti tra la stazione ferroviaria di Pisa Centrale e l’aeroporto. Il servizio è disponibile tutti i giorni dalle 6:00 alle 24:00 a intervalli di 5/8 minuti.

Il capolinea degli autobus urbani e il posteggio dei taxi si trovano fuori dal lato arrivi. Il servizio Radio Taxi (24 h) opera nella città di Pisa, telefono +39 050 541600. Presso l’aeroporto sono disponibili anche numerose compagnie di autonoleggio e un punto turistico.

 

con il treno

www.trenitalia.com

 La stazione di Pisa Centrale è uno dei principali snodi ferroviari regionali e nazionali. Frequenti treni collegano Firenze, Roma, Genova, Lucca e Viareggio. La stazione si trova in posizione centrale, a circa 2 km dall’aeroporto e a 200 m dal terminal degli autobus extraurbano in Piazza Sant’Antonio. Il posteggio dei taxi e la fermata dell’autobus per i percorsi urbani diretti a Piazza dei Miracoli, l’aeroporto, il Palazzo dei Congressi si trovano all’esterno del terminale. La stazione offre anche un servizio di deposito bagagli. I biglietti di viaggio devono essere timbrati prima nei distributori automatici di biglietti gialli

 

con il bus

www.cpt.pisa.it

Autobus urbani ed extraurbani: Pisa è servita dalla compagnia di trasporto locale CPT – Compagnia Pisana Trasporti (www.cpt.pisa.it) che copre gran parte della provincia, dalla compagnia di trasporti Autolinee Lazzi (www.lazzi.it), che si collega con Lucca

e Viareggio, e da CLAP / Vaibus (www.vaibus.it), a Lucca e in Versilia.

 

da TOURIST COACH

www.pisamo.it

 

Gli autobus turistici che arrivano a Pisa devono fermarsi presso il parcheggio pullman di Via Pietrasantina, all’ingresso nord della città. I pullman non sono autorizzati a stare in città. Il parcheggio è a circa 800 metri da Piazza dei Miracoli (10 minuti a piedi). Un autobus urbano (LAM Rossa) e un bus navetta (Navetta C), entrambi a pagamento, partono frequentemente da e per il quartiere monumentale.

 

 

in auto

www.autostrade.it

Da Firenze

Autostrada A11 Firenze-Mare, uscita Pisa Nord, prendere la SS1 Aurelia in direzione sud per Pisa (circa 6 km); in alternativa

Superstrada Firenze – Pisa – Livorno (SGC FI-PI-LI), uscita Pisa Nord-Est (per il centro ospedaliero Cisanello e la zona est), Pisa Aeroporto (per l’aeroporto e l’area centro-meridionale), Pisa Aurelia ( per la Torre pendente e l’area occidentale).

Da Roma, Bologna

Autostrada A1 a Firenze, poi Autostrada A11, uscita PisaNord, quindi SS1 Aurelia in direzione sud per Pisa (circa 6 km). In alternativa, seguire l’autostrada A12-E80 da Roma a Civitavecchia, quindi la SS1-E80 Aurelia fino a Rosignano Marittimo, quindi ricongiungersi con la A12-E80 fino a Pisa (uscita al casello di Pisa Centro).

Da Genova

Autostrada A12 Genova – Rosignano, uscita Pisa Nord, quindi SS1 Aurelia in direzione sud per Pisa (circa 6 km).

Per accedere al centro storico

La maggior parte del centro storico di Pisa rientra nella Zona a Traffico Limitato (ZTL). Solo i veicoli autorizzati possono accedere a questa zona. Gli ingressi (barriere elettroniche) sono monitorati da telecamere 24 ore e l’accesso non autorizzato è sanzionato con una multa. I visitatori che soggiornano in un hotel all’interno della zona ZTL possono richiedere al loro hotel un permesso temporaneo.